fbpx

Punto Da Un Calabrone Muore Per Choc Anafilattico

L’uomo era andato a funghi quando improvvisamente si è messo a gridare chiedendo aiuto. L’insetto lo ha punto al collo

SALCEDO..Mi hanno punto, mi hanno punto».

Sono state le ultime parole di Mario Rizzato, il pensionato di Salcedo morto l’altro giorno dopo la puntura di un calabrone. L’uomo ha cercato aiuto correndo verso alcune abitazioni del paese, ma né i soccorsi dei residenti, né le manovre di rianimazione degli operatori del 118 sono bastati per salvarlo.

La disgrazia ha gettato nella disperazione la moglie Leda Rossi e i figli Maria Rosa, Dolores, Paolo, e Matteo. L’altro giorno, Rizzato, 64 anni, che viveva con la famiglia in via Papa Giovanni XXIII, si era inoltrato nei boschi nella zona ai piedi del colle sul quale sorge la chiesa di Sant’Anna. «Amava andare tutti i giorni a raccogliere funghi e a passeggiare in quei boschi», racconta la figlia Maria Rosa. «Poco dopo le 10, stava tornando a casa, quando si è fermato a salutare un amico, intento a tagliare l’erba del prato, nella zona di via Fontana. Da quanto ci ha detto, mio padre improvvisamente ha iniziato a gridare, quindi è corso verso alcune case, per chiedere aiuto. (…)

 

Fonte: Il giornale di Vicenza del 20.09.2014